- Cos’è il carcinoma della testa e del collo?  
- Come si sviluppa?
- Cosa provoca il carcinoma della testa e del collo?  
- Il carcinoma della testa e del collo può essere curato?  
- Sintomi del carcinoma della testa e del collo  
- Consultare uno specialista
- Diagnosi del carcinoma della testa e del collo   
- Stadio e grado istologico del carcinoma  
- Trattamento del carcinoma della testa e del collo  
- Follow-up dopo il trattamento  
- Sperimentazione clinica

 

Terapia fotodinamica

Terapia fotodinamica
Effetti collaterali

La terapia fotodinamica (PDT) è una cura medica per determinati tipi di tumori. La PDT distrugge le cellule tumorali grazie ad una combinazione di luce laser ad una lunghezza d’onda specifica, ossigeno ed un farmaco sensibile alla luce.

Il farmaco sensibile alla luce (l’agente fotosensibilizzante) viene iniettato nel circolo ematico e assorbito dalle cellule di tutto il corpo. Il farmaco si concentra prevalentemente nelle cellule tumorali, ma non viene attivato fino all’esposizione alla luce laser con la lunghezza d’onda opportuna. Quando il laser viene diretto sul carcinoma, il farmaco viene attivato e interagisce con l’ossigeno formando una sostanza transitoria, cosiddetto ossigeno “singlet”, che distrugge le cellule tumorali.

Esiste un intervallo tra l’iniezione e l’attivazione del farmaco con la luce laser. Il laser utilizzato nella PDT viene concentrato tramite una fibra ottica e diretto solo per alcuni minuti. Il medico tiene la fibra ottica vicinissima al tumore in modo che venga erogata la giusta quantità di luce. Questo significa che la PDT provoca il minor danno possibile alle cellule normali e sane.

Allo stadio iniziale della malattia, lo scopo del trattamento con PDT può essere quello di rimuovere completamente e curare il tumore. Tuttavia, allo stadio avanzato, l’obiettivo può essere quello di restringere il carcinoma al fine di attenuare i sintomi. In questo caso, la terapia fotodinamica non può curare il tumore.

Anche i pazienti sottoposti in precedenza ad intervento chirurgico, radioterapia o chemioterapia, possono essere sottoposti a terapia fotodinamica in tutta sicurezza.